PAOLA NAVONE

Scopri

BIO

PAOLA NAVONE

Nata a Torino e milanese d’adozione, è architetto, designer, art director, interior designer, ama curare esposizioni ed eventi.
Schietta, sognatrice, eclettica: in lei convivono i sapori e i colori dell’Oriente conosciuto, amato, frequentato, uniti al gusto e alle forme dell’Occidente ricco di tradizioni, aperto, in movimento.

Nel 1983 vince l’International Design Award di Osaka, nel 2000 è Designer dell’anno per la rivista tedesca Architektur & Wohnen e nel 2011 vince con 2 progetti l’Elle Decor International Design Awards. Collabora con le firme più importanti dello scenario internazionale ed italiano nel mondo del design.

CUCCIA - ALCANTARA - MAXXI PROJECT "CAN YOU IMAGINE?"

Un guscio che dondola.
Un nido peloso fatto di ciuffi verdi.
Foglie?
Un rifugio.
Una culla. Una cuccia.
Per isolare e avvolgere.
Proteggere e coccolare.

alcantara-can-you-imagine-cuccia-maxxi-project-paolo-navone -

LA FORTEZZA DEL SILENZIO - ALCANTARA, TECHNOLOGY OF DREAMS

La straordinaria cornice delle stanze dell’Appartamento del Principe a Palazzo Reale ha ospitato nel 2015, in occasione di Expo, la mostra “Alcantara, Technology of Dreams”: un invito a varcare le soglie e i confini fra realtà e sogno, fra concretezza e immaginazione. “La fortezza del silenzio” di Paola Navone è quasi un fortino, una barriera materica che crea un isolato ambiente di raccoglimento, enfatizzando le performance fonoassorbenti di Alcantara.

Il progetto esalta la perfetta capacità del materiale, proposto in tonalità graduate, di dialogare con il decoro in damasco anticato di alcuni elementi rivestiti.

Leggi di più su A-World

alcantara-la-fortezza-del-silenzio-palazzo reale-paola-navone -

"LOCAL ICONS - GREETINGS FROM ROME"

Una curiosa famiglia di oggetti decisamente e allegramente ispirati l’Italia. Ai suoi colori e alle sue icone pop. Un omaggio alla capitale che passa attraverso il suo tricolore interpretato dal materiale Alcantara. Per raccontare in modo un po’ bizzarro una passione molto speciale per l’Italia e per le sue bellissime tradizioni. Un’anguria – tipicamente bianca, rossa e verde – che diviene mascherina e cuscino. Fan pensare ai sogni d’estate, ai viaggi e al mare.

Un fiasco di vino che diventa una lampada da tavolo, impreziosita da un paralume di Alcantara traforata. Verde e panciuto, racconta di feste, di buon cibo condiviso in amicizia. Di mediterraneità generosa e genuina. Una Vespa che si trasforma in eccentrico oggetto pop. Si colora delle tre cromie grazie a un’inedita interpretazione della sella e da pois in Alcantara bianca che rivestono l’intera superficie. Diviene così possibile divertirsi e tingere di allegria un complemento d’arredo o un mezzo di trasporto. Il ricordo va rapido alle vacanze romane, dalle passeggiate tra i vicoli di Roma nelle serate tiepide alle soste nelle sue trattorie.

Leggi di più su A-World

alcantara-local-icons-paolo-navone-lampada -

Alcantara Design Museum

In occasione del Salone del Mobile 2009 Alcantara ha presentato “Alcantara Design Museum”, nella cornice di Superstudio Più in via Tortona. Prestigiosi designer di fama internazionale hanno accolto l’invito a dare un’interpretazione personale di Alcantara e delle sue varianti, ponendo l’accento sui valori e le specificità del materiale attraverso il rivestimento di oggetti di design realizzati da alcune tra le più importanti aziende nel settore.

Perché Paola Navone ha scelto Alcantara?

Mi piace sperimentare. Materiali, forme, effetti. Sono molto curiosa e sensibile al tatto. Lavorare con Alcantara è una vera esperienza sensoriale. Nel mio lavoro di designer cerco di progettare oggetti friendly. Mi piacerebbe che chi li compra se ne appropriasse: rovinandoli, dipingendoli, attaccandoci dei bottoni… Così da ottenere un oggetto unico, irripetibile. Questo esercizio è stato possibile con Alcantara, che da rivestimento in tinta unita può diventare una superficie stampata come una carta da parati oppure un pezzo traforato robustissimo”.

alcantara-design-museum-salone-del-mobile-paolo-navone-2 -
We Chat Close