PATRICIA URQUIOLA

Scopri

BIO

PATRICIA URQUIOLA

Nata a Oviedo, nelle Asturie, frequenta la facoltà di architettura al Politecnico di Madrid e, successivamente, il Politecnico di Milano, dove si laurea nel 1989 con Achille Castiglioni.
Nel 1991 inizia a lavorare per l’ufficio Sviluppo del prodotto di Maddalena De Padova, diventandone presto la responsabile. Qui incontra Vico Magistretti, con cui più tardi collaborerà. Nel 1998 inizia a lavorare con Moroso, per il quale progetta una nuova concezione del “sedersi” con componenti interscambiabili per un ambiente di soggiorno veramente modificabile. Nel 2001 apre a Milano un proprio studio di progettazione dove si occupa di design, allestimenti e architettura. Come designer collabora con decine di aziende, tra cui Agape, Alessi, B&B Italia, Driade, Flos, Foscarini, Kartell, Molteni, Rosenthal.

"LOCAL ICONS - GREETINGS FROM ROME"

Il progetto “Chiusino”, porta tablet che riproduce il tombino di Roma con la caratteristica iscrizione S.P.Q.R., è realizzato grazie ad una sorprendente lavorazione tridimensionale del materiale Alcantara. Declinato anche nella versione per mini tablet l’oggetto viene impreziosito da finiture a contrasto. Un’interpretazione ironica e moderna di uno dei simboli più antichi e distintivi della città di Roma per la realizzazione di un oggetto estremamente contemporaneo.

Leggi di più su A-World

alcantara-local-icons-chiusino-porta-tablet-patricia-urquiola -

Alcantara Design Museum

In occasione del Salone del Mobile 2009, Alcantara ha presentato “Alcantara Design Museum“, nella cornice di Superstudio Più in via Tortona. Prestigiosi designer di fama internazionale hanno accolto l’invito a dare un’interpretazione personale di Alcantara e delle sue varianti, ponendo l’accento sui valori e le specificità del materiale attraverso il rivestimento di oggetti di design realizzati da alcune tra le più importanti aziende nel settore.

Perché Patricia Urquiola ha scelto Alcantara?

Il materiale Alcantara si trasforma, si piega, s’increspa, si arriccia, si deforma per dare vita a “Demi plié ”. Il plissé dal rigore formale si ripete scandito dal ritmo della linea. Severità nella scelta dei colori, intensi ma sobri. Giochi di luce e ombre. Interprete della scena è l’armchair Volant by Moroso vestita in Graysh Beige dai risvolti (patelle) Goya Red”.

alcantara-design-museum-salone-del-mobile-patricia-urquiola -
We Chat Close